Le iniziative culturali sono sospese, i teatri, i musei e le biblioteche sono chiusi ma i cittadini non sono soli. Il mondo della cultura si sta impegnando per affrontare la situazione e mettersi a disposizione della comunità nelle modalità oggi possibili, a partire dalle proprie professionalità e competenze. A Bologna in molti stanno sperimentando forme di condivisione pubblica dell'arte e...

Per visualizzare l'articolo integrale bisogna essere abbonati.

Per sottoscrivere un abbonamento contatta gli uffici commerciali all'indirizzo marketing@agcult.it.

Se invece vuoi ricevere settimanalmente una selezione delle notizie pubblicate da AgCult registrati alla Newsletter settimanale gratuita.
 

Articoli correlati