L’Accademia Nazionale di San Luca si fa portavoce della comunità degli artisti italiani (pittori, scultori, architetti e fotografi) e in questa situazione di estrema emergenza promuove e organizza #DaiUnSegno, la campagna di raccolta fondi a favore della Protezione Civile. Non solo gli accademici, ma anche moltissimi altri artisti, Archivi e Fondazioni hanno risposto alla chiamata, mettendo al servizio la propria fantasia e creatività testimoniando la presenza fattiva dell’arte nella nostra società.

Figure note e giovani insieme, più di cento finora, ma la lista non è ancora completata e lo sarà nel giro di un paio di giorni. Fra questi Stefano Arienti, Gianfranco Baruchello, Elisabetta Benassi, Thomas Braida, Paolo Canevari, Gianni Dessì, Alberto Garutti, Giorgio Griffa, Paolo Icaro, Giulio Paolini, Maurizio Nannucci, Pietro Ruffo, Marco Tirelli, Grazia Varisco, Gilberto Zorio. (Qui l'Elenco aggiornato).

Ogni artista realizza un’opera abbinata ad un numero che corrisponde ad una quota del valore di 50 euro acquistabile da oggi, venerdì 27 marzo, e fino al 1° maggio 2020, tramite versamento bancario. Il sorteggio verrà effettuato nella sede dell’Accademia, pubblicamente e in presenza di un notaio, nella settimana seguente il 1° maggio 2020 (compatibilmente con la situazione sanitaria) e consisterà nell’abbinamento casuale fra due serie di numeri.

#DaiUnSegno è una campagna in cui i numeri dei sottoscrittori crescono e si moltiplicano, coinvolgendo amici che a loro volta coinvolgono i loro amici, innestando una reazione a catena benefica che ha l’obiettivo finale di contribuire all’arresto della diffusione del COVID-19.

Sottolinea Francesco Cellini, presidente dell’Accademia: “Questa iniziativa dà ai partecipanti la possibilità di accedere, in un periodo così oscuro, a una piccola luce: un’opera d’arte, un tassello del nostro patrimonio che è anche la testimonianza della perenne necessità di bellezza”.

 

Articoli correlati