L'emergenza coronavirus è stata per la Soprintendenza archivistica e bibliografica della Lombardia un'opportunità di riorganizzazione dell'ufficio e dei suoi processi, in modalità smart, che ha generato nel personale consapevolezza organizzativa e apprendimento individuale. Rimane tuttavia la certezza che l’azione di tutela abbia bisogno di presenza, e di relazione con il patrimonio e con le persone: il presidio fisico dell’ufficio permette di garantire la risposta a eventuali bisogni urgenti, e di procedere nell’attività di ricerca e conoscenza del patrimonio, che è presupposto e fondamento della tutela.

La Soprintendenza ha aderito alle campagne Mibact #iorestoacasa, #laculturanonsiferma e #Dantedì: i contributi vengono pubblicati sulla pagina facebook, rilanciati sul sito istituzionale e su quello del MIBACT alla pagina dedicata. Le attività di comunicazione e valorizzazione, rivolte a mettere in chiaro il valore che muove e giustifica l’azione di tutela, a rafforzare il contatto con il territorio, e a sviluppare una cultura sociale e diffusa della tutela, si sono spostate online: in risposta, il pubblico che segue il sito e la pagina Facebook è in continuo aumento.

Le campagne online #laculturanonsiferma, #tutelainpillole e #tiraccontolasoprintendenza, rivolte al grande pubblico, intendono generare una cultura sociale e diffusa della tutela, grazie a Videopillole quotidiane, autoprodotte, di massimo tre minuti, su concetti e temi generali di tutela (le diverse tipologie di archivi, d'impresa, letterari, di persona, di architettura; il documento e gli archivi digitali, i manuali di gestione documentale per gli Enti pubblici, gli archivi scolastici, il patrimonio ecclesiastico, il mercato antiquario, l’Ufficio esportazione...).

La campagna online #valoretutela prevede una narrazione del patrimonio vigilato, realizzata grazie ai contributi degli enti e dei soggetti coinvolti, che collaborano attivamente inviando immagini/filmati/ schede descrittive e informative. L’iniziativa è stata inaugurata da un post dedicato all'autografo di Eugenio Montale "Ho sceso dandoti il braccio almeno un milione di scale", proveniente dal Centro Manoscritti - Università di Pavia.

Sono in corso progetti che hanno come oggetto la tutela come knowledge management strategico, in collaborazione con l'Osservatorio digitale del Politecnico di Milano e SDA Bocconi School of Management di Università Bocconi. 

 

Articoli correlati