Sabato 26 e domenica 27 settembre si celebreranno in Italia le Giornate Europee del Patrimonio (European Heritage Days), la più estesa e partecipata manifestazione culturale d’Europa. Il Mibact aderisce al tema scelto dal Consiglio d’Europa – Heritage and Education. Learning for Life -, che quest’anno è dedicato alla formazione continua veicolata attraverso il patrimonio culturale materiale, immateriale e digitale.

Ogni anno le giornate europee del patrimonio offrono a più di 20 milioni di persone una rara opportunità di accesso a migliaia di siti e a eventi unici. Durante le giornate europee del patrimonio si aprono le porte di migliaia di monumenti e siti (alcuni dei quali di solito chiusi al pubblico), consentendo al pubblico di effettuare visite gratuite, di conoscere il proprio patrimonio culturale comune e di partecipare attivamente alla salvaguardia del patrimonio culturale dell'Europa per le generazioni presenti e future.

Si tratta dell'evento culturale partecipativo di maggiore portata in Europa. L'iniziativa è stata lanciata nel 1985 dal Consiglio d'Europa e nel 1999 è diventata un'azione comune in collaborazione con l'Unione europea.

Le giornate europee del patrimonio si svolgono nei 50 paesi aderenti alla Convenzione culturale europea ogni anno nel mese di settembre e vengono organizzate in stretta collaborazione con i coordinatori nazionali.

 

Articoli correlati