“La sentenza 218/2020 con la quale il Tar del Veneto avrebbe disapplicato per la prima volta l’estensione della durata delle concessioni demaniali marittime ad uso turistico ricreativo, prevista dalla legge 145/2018 al 2033, non tiene conto del confronto avviato con l'Unione Europea quando eravamo al governo, che aveva portato all’estensione, in vista di una complessiva riforma, e scongiurato...

Per visualizzare l'articolo integrale bisogna essere abbonati.

Per sottoscrivere un abbonamento contatta gli uffici commerciali all'indirizzo marketing@agcult.it.

Se invece vuoi ricevere settimanalmente una selezione delle notizie pubblicate da AgCult registrati alla Newsletter settimanale gratuita.
 

Articoli correlati