La Città metropolitana di Roma Capitale continua a promuovere la fruizione di contenuti virtuali per visitare e conoscere il proprio patrimonio artistico e archeologico. Un tesoro nascosto, quello delle Domus Romane di Palazzo Valentini, riportato alla luce da un team di archeologi, storici dell’arte, architetti tante professionalità tutte interne all’ente metropolitano. Un’azione virtuosa che ha consentito di arricchire l’offerta turistica e culturale della città e del territorio, visitata ogni anno da tantissimi cittadini, studenti, turisti.

“Quest’anno l’esposizione compie dieci anni: nel 2010 l’apertura dell’area archeologica al pubblico. Da oggi, implementiamo la fruizione del percorso di visita virtuale con due video, in italiano e in inglese, per mostrare i sotterranei del Palazzo e ripercorrere la visita multimediale, con effetti grafici e sonori che rendono ancora più suggestivo il percorso, riportandoci a come dovevano apparire gli spazi delle Domus patrizie risalenti all’età imperiale. Il lockdown mondiale per l’emergenza coronavirus ha per ora sospeso ogni tipo di spostamento fisico: aprire le porte delle Domus, gratuitamente, consente non solo di curare la conoscenza oggi, consentendo a tutti di fruire di contenuti multimediali da casa, ma anche di lasciare per il prossimo futuro un segno importante di promozione artistica e culturale, quando arriverà il momento di rilanciare il turismo nella nostra Città e nell’intero territorio metropolitano”, ha commentato il Vice Sindaco della Città metropolitana di Roma, Teresa Zotta.

 

Articoli correlati