Una galleria di progetti da analizzare, tutta per gli studenti. È "Imparando alla Biennale", una nuova proposta online, sul sito delle attività Educational della Biennale di Venezia. Ideata in occasione dell’attuale chiusura delle scuole e delle università, la proposta aderisce alla campagna nazionale #Iorestoacasa promossa dal Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo.

"Imparando alla Biennale" è una proposta di approfondimento dedicata alle Scuole secondarie di primo grado. Attraverso una serie di schede, l’attività presenta le opere e i progetti di alcuni tra gli architetti internazionali invitati, provenienti da Brasile, Francia, Israele, Nigeria, Portogallo e Svizzera, offrendo spunti e proposte didattiche per studenti e insegnanti.

Ogni scheda di "Imparando alla Biennale" spiega in maniera semplice il progetto, guida lo studente a ricerche su internet e a prendere appunti, scopre curiosità, pone quesiti, invita a individuare parole chiave, a riflettere sulle questioni poste dall’architettura e, in particolare, dal titolo della prossima Biennale "Architettura, How will we live together?".

La 17esima Mostra Internazionale di Architettura, "How will we live together?", si terrà ai Giardini e all’Arsenale dal 29 agosto al 29 novembre 2020, diretta da Hashim Sarkis e organizzata dalla Biennale di Venezia presieduta da Roberto Cicutto. Fra i prossimi progetti Educational che la Biennale metterà a disposizione online, si segnalano in particolare: "Tutti in aula alla Biennale" (per le scuole primarie), "Danzando alla Biennale" (per le scuole di ogni grado) e "Con un click alla Biennale" (per le famiglie).

E’ già attiva online la proposta specifica, rivolta agli studenti della Scuola secondaria di secondo grado, che attraverso audio illustrativi (podcast) sviluppa le linee generali e il tema della Biennale Architettura, "How will we live together?". Per questa mostra, il curatore Hashim Sarkis ha chiesto agli architetti di immaginare degli spazi nei quali “vivere insieme”, rispondendo a una domanda, tanto più urgente oggi, posta da una società in rapida evoluzione, dalla crescente polarizzazione politica, dai cambiamenti climatici e dalle grandi disuguaglianze globali.
 

 

Articoli correlati