Pubblicato il decreto ministeriale che reca le specifiche della ripartizione dei 10 milioni di euro che integreranno quelle già stanziate dal Fondo Unico per lo Spettacolo (FUS) per il 2020. Le risorse vengono ripartite sulla base delle aliquote previste per il riparto del FUS 2019.

Le risorse sono state stanziate in base a quanto previsto dalla Legge di bilancio 2020. Sono state mantenute le aliquote 2019 in quanto le risorse sono, precisa la premessa al decreto, “provenienti dall’anno finanziario 2019”.

COME SONO RIPARTITI I 10 MILIONI

Dei 10 milioni, 5.286.539,40 euro andranno alle Fondazioni Lirico-sinfoniche, 1.803.974,70 euro alle attività musicali, 2.114.877,90 euro alle attività teatrali e 352.241,60 alle attività di danza. Rispetto alle risorse stanziate nel 2018, salgono le risorse per le Fondazioni lirico-sinfoniche (nel 2018 erano 3.420.000), alle attività teatrali (1.970.000 euro nel 2018) e a quelle di danza (110.000 euro nel 2018) mentre scendono le risorse per le attività musicali (1.950.000 euro nel 2018).

I progetti multidisciplinari, i progetti speciali e le azioni di sistema ricevono uno stanziamento di 258.959,80 euro (erano 2.480.000 euro nel 2018). Le attività circensi e lo spettacolo viaggiante ricevono, infine, uno stanziamento aggiuntivo di 158.974,80 euro in aumento rispetto ai 70 mila euro del 2018. Le voci “Under 35”, “Osservatorio dello spettacolo” e “Comitati e commissioni” ricevono rispettivamente 26.014,10 euro, 14.972,50 euro e 1.445,20 euro.

 

Articoli correlati