Europa Nostra, la federazione pan-europea per il patrimonio culturale, ha avviato una nuova collaborazione con Icomos (International Council on Monuments and Sites) sul tema del rapporto tra il patrimonio culturale e i cambiamenti climatici. Europa Nostra, già membro del Climate Heritage Network, svilupperà un “libro verde sul patrimonio europeo” come quadro politico e di sostegno per un'ampia mobilitazione dei professionisti del patrimonio culturale a contribuire al successo del Green Deal europeo, come parte del programma europeo di ripresa sociale ed economica post emergenza Coronavirus. “Icomos e il suo gruppo di lavoro sui cambiamenti climatici e sul patrimonio (CCHWG), attraverso il suo coordinatore Andrew Potts, è il partner giusto per questa mobilitazione vitale della più ampia comunità del patrimonio”, fa sapere Europa Nostra. Il “libro verde sul patrimonio europeo” si concentrerà sul ruolo e sul potenziale del patrimonio culturale nel realizzare le ambizioni del Green Deal europeo. Sarà guidato dall'esperienza di Andrew Potts, che lavora in stretta collaborazione con il consiglio e il segretariato di Europa Nostra.

PATRIMONIO CULTURALE ALLEATO DEL GREEN DEAL

“Tutti coloro che hanno a cuore il patrimonio culturale europeo dovrebbero fare il tifo per il successo del Green Deal europeo. Ma possiamo fare di più. Il patrimonio culturale europeo incarna la conoscenza, l'orgoglio e, sì, persino il carbonio per aiutare a portare a termine il lavoro. Il progetto del Libro verde annunciato da Europa Nostra è una tabella di marcia per realizzare tale potenziale”, ha dichiarato Andrew Potts. “Apprezziamo il forte impegno del presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen e del vicepresidente esecutivo della Commissione, Frans Timmermans, a porre il Green Deal europeo al centro della ripresa sociale ed economica dell'Europa all'indomani della pandemia di Coronavirus. I leader e le istituzioni dell'UE possono contare sul mondo della cultura e del patrimonio culturale come un alleato indispensabile per raggiungere gli ambiziosi obiettivi che sono la promessa del futuro Green Deal europeo”, ha sottolineato Sneška Quaedvlieg-Mihailović, segretario generale di Europa Nostra. “Fino ad ora, le parole arte, cultura e patrimonio non compaiono nel testo proposto del Green Deal europeo. Questo  - prosegue - deve cambiare poiché il patrimonio culturale offre un immenso potenziale per guidare l'azione per il clima, per influenzare i modelli di consumo e sostenere una transizione equa e inclusiva verso una società e un'economia più sane, più verdi ed eque. Lo scopo del nostro libro verde sul patrimonio europeo è quello di correlare il patrimonio culturale a tutti o alla maggior parte degli elementi del Green Deal europeo, utilizzando i quadri politici già sviluppati dai nostri colleghi di Icomos”.

POOL DI ESPERIENZE

Molte dimensioni del Green Deal europeo, come la ristrutturazione degli edifici, l'economia circolare o la biodiversità, sono strettamente legate agli aspetti culturali. Il patrimonio culturale ha il potere di connettere le persone ai luoghi, promuovendo un senso di appartenenza e comunità. È fondamentale - sottolinea Europa Nostra - sviluppare una connessione con il nostro ambiente, ma anche con il nostro pianeta nel suo insieme. Il patrimonio ispira la creatività e l'innovazione, che possono essere e sono già in fase di mobilitazione per affrontare le questioni chiave della società, come i cambiamenti climatici. Infine, il patrimonio culturale e le conoscenze tradizionali possono rafforzare la resilienza delle comunità, contribuendo così a un futuro più sostenibile. Il “libro verde sul patrimonio europeo” farà leva sul pool di esperienze e competenze di Icomos ed Europa Nostra. Raccoglierà anche esempi di progetti e iniziative esistenti in Europa sul tema del clima e del patrimonio. Europa Nostra ha inoltre trasmesso a Frans Timmermans, vicepresidente esecutivo della Commissione europea, responsabile per il Green Deal europeo la disponibilità della più ampia comunità del patrimonio a collaborare con lui e il suo team su questo argomento.

 

Articoli correlati