"Da giorni ascolto amici, attori, musicisti, cantanti e danzatori, professionisti tra i più penalizzati da questa emergenza, proprio perché il loro lavoro non può che essere dal vivo. Ci hanno regalato in questi giorni la loro Arte sui social, dai balconi, in remoto, ma adesso è necessario pensare anche alla ripartenza del mondo dello spettacolo dal vivo ed a rafforzare le misure di sostegno...

Per visualizzare l'articolo integrale bisogna essere abbonati.

Per sottoscrivere un abbonamento contatta gli uffici commerciali all'indirizzo marketing@agcult.it.

Se invece vuoi ricevere settimanalmente una selezione delle notizie pubblicate da AgCult registrati alla Newsletter settimanale gratuita.
 

Articoli correlati