Il Sistema Culturale Nazionale è l’alternativa proposta dagli attivisti dell’Associazione Mi Riconosci, per dare futuro al Patrimonio culturale italiano superando l'attuale sistema e strutturandone uno più solido e funzionale. Lo scorso 30 aprile è stato reso pubblico un documento, volto a illustrare la proposta preliminare, dove si legge: “Il Sistema Culturale Nazionale che abbiamo in mente deve raccogliere e coordinare in un’ottica collaborativa e organica tutti gli istituti e gli spazi culturali del Paese, puntando ad offrire servizi culturali di qualità a tutti e per tutti, e avendo come obiettivo la crescita sociale e culturale della comunità, sia essa locale o nazionale. Si basa sul principio che ogni cittadino abbia diritto alla cultura, che la cultura serva a creare consapevolezza e a forgiare la democrazia, e che l’esistenza stessa degli spazi culturali debba avere come fine ultimo quello di creare inclusione sociale e benessere diffuso”. La proposta, come sottolineano i promotori, è aperta ai contributi di chi si riconosca in questi principi e obiettivi.

Martedì 5 maggio alle 17, con una diretta nel canale YouTube dell'associazione, condivisa anche sulla pagina Facebook di Mi Riconosci, verrà presentata l'idea, il progetto e il ciclo di conferenze "Verso un Sistema Culturale Nazionale" che si terrà ogni martedì sullo stesso canale. Di settimana in settimana si alterneranno giornalisti, giuristi, accademici, economisti, professionisti del mondo dello spettacolo dal vivo, dei beni culturali, del turismo, al fine di discutere problematicità e necessità del sistema attuale, e strutturare e perfezionare insieme questa nuova proposta. 

 

Articoli correlati