“Equostreaming”. Le piattaforme devono pagare per l’utilizzo di opere musicali. E’ necessario introdurre nel nostro ordinamento un nuovo diritto per gli artisti a un’equa remunerazione per lo streaming digitale. È questo, in sintesi, l’appello lanciato da Itsright nell’ambito del dibattito sulla direttiva Copyright che terrà impegnati governo e Parlamento nelle prossime settimane....

Per visualizzare l'articolo integrale bisogna essere abbonati.

Per sottoscrivere un abbonamento contatta gli uffici commerciali all'indirizzo marketing@agcult.it.

Se invece vuoi ricevere settimanalmente una selezione delle notizie pubblicate da AgCult registrati alla Newsletter settimanale gratuita.
 

Articoli correlati