Autorevoli accademici, esperti e lo stesso ministro Franceschini hanno fatto chiarezza sui delicati profili interpretativi per cui non vi sono, allo stato, ragioni per ritenere che il Codice dei beni culturali possa essere intaccato dalla ratifica della Convenzione di Faro. Lo ha detto la presidente della Commissione Esteri della Camera, Marta Grande (M5S), nel corso della discussione generale...

Per visualizzare l'articolo integrale bisogna essere abbonati.

Per sottoscrivere un abbonamento contatta gli uffici commerciali all'indirizzo marketing@agcult.it.

Se invece vuoi ricevere settimanalmente una selezione delle notizie pubblicate da AgCult registrati alla Newsletter settimanale gratuita.
 

Articoli correlati