Cambiano nuovamente i numeri in commissione Cultura alla Camera. L’espulsione sancita dal M5S del deputato Nicola Acunzo (confluito nel gruppo Misto) e l’arrivo dell’“azzurra” Simona Vietina dalla commissione Politiche Ue, ridisegnano le forze nella VII di Montecitorio.

Nonostante l’ennesima defezione, il M5S seguita ad essere la compagine più numerosa in commissione Cultura con 12 rappresentanti: il presidente Luigi Gallo e i deputati Bella, Carbonaro, Casa, Lattanzio, Mariani, Melicchio, Testamento, Tuzi, Vacca, Valente e Villani; 9 gli esponenti della Lega (Basini, Belotti, Colmellere, Fogliani, Furgiuele, Latini, Patelli, Racchella e Sasso); 6 del Pd (Ciampi, Di Giorgi, Orfini, Piccoli Nardelli, Prestipino, Rossi) e Forza Italia (Aprea, Casciello, Marin, Palmieri, Saccani Jotti, Vietina); 4 del Misto (Acunzo, Fusacchia, Nitti, Sgarbi); 2 di Fdi (Frassinetti, Mollicone) e Iv (Ansaldi, Toccafondi); 1 di Leu (Fratoianni).

 

Articoli correlati