"Condivido la proposta dell’ex presidente della Commissione Cultura del Parlamento Ue, Silvia Costa, di dedicare a Ezio Bosso un luogo simbolico nelle istituzioni europee e in Italia. È il giusto riconoscimento che dobbiamo a un grande musicista e compositore, a un convinto europeista che ha fatto della sua vita un messaggio di speranza e di forza". Così il ministro per i Beni e le attività culturali e per il turismo, Dario Franceschini, commenta l'appello lanciato dall'ex eurodeputata dem affinché sia attribuito in Europa un meritato riconoscimento al Maestro Ezio Bosso, “grande protagonista della musica europea, ma anche grande europeista”.

In particolare, la Costa sottolinea che “sarebbe un segnale bellissimo se venisse dedicata a Ezio Bosso una sala simbolica dell’Europa, magari nel Parlamento o nella Casa della Storia europea a Bruxelles, un omaggio alla musica e alla umanità straordinarie di questo grande italiano ed europeo”.

 

Articoli correlati