"La meraviglia è dietro l’angolo" è lo slogan della nuova campagna pubblicitaria che promuove la riapertura al pubblico della Reggia di Venaria. Dopo il forzato periodo di interruzione dovuto all’emergenza sanitaria, da sabato 23 maggio sono di nuovo visitabili a pagamento i lussureggianti Giardini; da sabato 30 maggio riaprono anche la Reggia, il Castello della Mandria e la mostra "Sfida al Barocco. Roma Torino Parigi 1680 – 1750", il primo grande evento espositivo di livello internazionale che si inaugura in Piemonte nel 2020.

La rassegna è l’esito di un articolato progetto svolto nell’ambito del Programma di ricerche sull’età e la cultura del Barocco della Fondazione 1563. Progettata dalla Fondazione 1563 per l’Arte e la Cultura, grazie al sostegno della Fondazione Compagnia di San Paolo, è organizzata dal Consorzio delle Residenze Reali Sabaude con partner Intesa Sanpaolo. La mostra conta la partecipazione eccezionale del Museo del Louvre, la collaborazione speciale di grandi musei di Roma, Torino e Parigi e vanta l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana.

L’accesso alla Venaria Reale è consentito per gruppi contingentati e previa prenotazione online tramite il sito web lavenaria.it, dove è inoltre possibile reperire le informazioni relative alle modalità di visita (compresi i nuovi orari di apertura e i nuovi biglietti) e di permanenza. Tutto il complesso della Venaria Reale resterà aperto anche lunedì 1° giugno, per favorire chi vuol fare il “ponte” con la Festa della Repubblica del 2 Giugno.

Domenica 7 giugno alle ore 18 riprende anche la celebrazione con cadenza mensile della Santa Messa, grazie alla convenzione stipulata tra il Consorzio delle Residenze Reali Sabaude e la Parrocchia della Natività di Maria Vergine in Venaria Reale, con ingresso libero e sempre nel rispetto delle normative previste sulla sicurezza.

 

Articoli correlati