La Direzione generale Musei del ministero per i Beni culturali, in occasione della riapertura dei luoghi della cultura nella fase 2 della gestione dell’emergenza da Coronavirus, ha avviato una rilevazione online presso il pubblico per comprenderne le aspettative rispetto all’offerta culturale che i musei potrebbero sviluppare, pur nel rispetto delle norme di sicurezza del periodo. L’emergenza sanitaria ha infatti costretto i musei italiani ad una chiusura prolungata e totale: il ministero ha deciso quindi di avviare una campagna di ascolto dei visitatori attuali e potenziali dei musei italiani, pubblici e privati, al fine di trarre informazioni utili per le loro attività future.

Altro obiettivo che il monitoraggio si propone è comprendere l’orientamento dei visitatori rispetto a soluzioni di tipo digitale, da veicolare attraverso il web, i social, o grazie ad app sviluppate ad-hoc. Per partecipare alla rilevazione è sufficiente rispondere alle domande proposte dal questionario online elaborato con la collaborazione del prof. Ludovico Solima e della prof.ssa Annalisa Cicerchia. “Il questionario è anonimo e tutte le risposte sono tutelate dal più rigoroso segreto statistico, nel rispetto della normativa sulla privacy”, fa sapere la direzione generale.

Approfondimenti

 

Articoli correlati