Da anni l’appuntamento di luglio con il Premio Strega, l‘importante premio letterario istituito a Roma nel 1947 da Maria Bellonci e da Guido Alberti, proprietario della casa produttrice del Liquore Strega e dal 1987, è presente nel calendario dell’Istituto Italiano di Cultura di Amburgo e genera particolare curiosità. In particolare dal 2015 un gruppo di lettura dell’Istituto, composto da appassionati di letteratura italiana che si incontra una volta al mese per il ciclo Caffé Letterario in cui ci si scambiano – in tedesco e in italiano – opinioni, impressioni ed esperienze personali  su un romanzo italiano contemporaneo, si è costituito comitato ed è entrato a far parte della giuria degli Istituti Italiani di Cultura all’estero (20) che  votano il miglior romanzo italiano dell’anno. Da allora la “corsa allo Strega” dei 12 autori selezionati innesca nel pubblico di lettori amburghesi una particolare fibrillazione. Quest’anno i finalisti (5) verranno annunciati martedì 9 giugno. Il vincitore invece sarà proclamato giovedì 2 luglio.

Insieme all'Istituto Italiano di Cultura di Vienna e alle case editrici Hanser di Monaco di Baviera e Paul Zsolnay di Vienna, l’Istituto Italiano di Cultura di Amburgo ha realizzato quest'anno un piccolo e raffinato opuscolo con estratti dei 12 romanzi nominati e le relative traduzioni in tedesco. Il libricino bilingue intitolato "12 Incontri con il romanzo italiano contemporaneo" come semplice pdf può essere scaricato cliccando questo link: http://iicamburgo.esteri.it/iic_amburgo/resource/doc/2020/05/premiostrega2020_12_incontri.pdf

I 12 autori selezionati del Premio Strega 2020 sono Silvia Ballestra, "La nuova stagione" (Bompiani, 2019); Marta Barone, "Città sommersa" (Bompiani, 2020); Jonathan Bazzi, "Febbre" (Fandango Libri, 2019); Gianrico Carofiglio, "La misura del tempo" (Einaudi, 2019); Gian Arturo Ferrari, "Ragazzo italiano" (Feltrinelli, 2020); Alessio Forgione, "Giovanissimi" (NN Editore, 2020) ; Giuseppe Lupo, "Breve storia del mio silenzio" (Marsilio, 2019); Daniele Mencarelli, "Tutto chiede salvezza" (Mondadori, 2020); Valeria Parrella, "Almarina" (Einaudi, 2019) ; Remo Rapino, "Vita, morte e miracoli di Bonfiglio Liborio" (Fax minimo, 2019); Sandro Veronesi, "Il Colibrì" (La Nave di Teseo, 2019); Gian Mario Villalta, "L'apprendista" (SEM, 2020).

 

Articoli correlati