"Dal momento iniziale del lockdown le Gallerie degli Uffizi hanno perso circa 12 milioni: quello che però deve essere chiaro è che anche con il periodo di apertura in arrivo non faremo i numeri degli anni precedenti, saranno molto inferiori". Lo ha detto il direttore delle Gallerie degli Uffizi Eike Schmidt, parlando con i giornalisti a margine della presentazione della mostra monografica dedicata alla pittrice seicentesca Giovanna Garzoni in Palazzo Pitti, con la quale domani si riaprirà dopo i mesi del lockdown la Reggia granducale con i suoi musei. "Dal momento della riapertura deve iniziare un conteggio diverso, non si può confrontare i numeri dello scorso anno, ci vuole una analisi non solo dei numeri in assoluto, ma anche a che ritmo, con che marcia possiamo rientrare - ha aggiunto - Noi rientriamo con la prima marcia; dopo alcuni mesi vedremo come tornare seconda, e via dicendo. Per anni siamo stati fissi in quarta e quinta, adesso si riparte con la marcia più bassa, ma in piena sicurezza, e questo è fondamentale perchè ci consente di portare avanti questa macchina preziosissima".

 

Articoli correlati