L’Opera di Santa Croce sceglie di ripartire dalla qualità dell’accoglienza, proponendo l’opportunità di un incontro coinvolgente con le diverse identità della basilica, luogo unico dove si intrecciano, in un emozionante scenario di arte e di architettura, la spiritualità francescana e le storie dei Grandi italiani. “Dopo il lockdown abbiamo deciso di inaugurare un rapporto diverso...

Per visualizzare l'articolo integrale bisogna essere abbonati.

Per sottoscrivere un abbonamento contatta gli uffici commerciali all'indirizzo marketing@agcult.it.

Se invece vuoi ricevere settimanalmente una selezione delle notizie pubblicate da AgCult registrati alla Newsletter settimanale gratuita.
 

Articoli correlati