Si è inaugurata oggi, in forma virtuale, la mostra “Verde Bianco Rosso” allestita nella sede dell’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna. Più di trenta artisti emiliano-romagnoli che hanno utilizzato nelle loro opere i colori verde, bianco e rosso, rendono omaggio al simbolo per eccellenza della nostra Repubblica, il tricolore. Al taglio del nastro erano presenti la presidente dell’Assemblea legislativa Emma Petitti, l’assessore alla Cultura Mauro Felicori, il curatore della mostra Sandro Malossini e il consigliere regionale Marco Mastacchi.

“L’inaugurazione di questa mostra, voluta in occasione delle celebrazioni per la Festa della Repubblica, cade in un momento particolare - ha commentato la presidente Petitti-. L’idea è di valorizzare l’esperienza dei nostri artisti contestualizzandola con i valori del 2 Giugno. I tre colori ricorrenti, il verde, il bianco e il rosso, simboleggiano i principi di libertà e democrazia, parte integrante della comunità emiliano-romagnola, capace di rinascere anche da una fase delicata come quella attuale. Lo spazio scelto per l’allestimento ha anche un valore simbolico, che chiama alla responsabilità ognuno di noi. Uno spazio dove lavoriamo assieme per dare speranza alla nostra comunità, con un pensiero a chi soffre e alle vittime del Covid. Un sentito ringraziamento lo voglio rivolgere a chi ha reso possibile questa mostra. La cultura, l’arte e il paesaggio, infatti, sono elementi fondanti la nostra identità”.

L’assessore alla Cultura Mauro Felicori ha sottolineato come “sia responsabilità delle istituzioni custodire e valorizzare le opere dei migliori artisti della nostra terra. E mostre come ‘Verde Bianco Rosso’ sono buone occasioni per arricchire questo patrimonio. Entrare nel luogo dove esercitiamo il potere politico e ‘attraversare’ l’arte fa bene alla nostra anima”.

Infine, il curatore della mostra Sandro Malossini ha sottolineato: “Tanti artisti hanno voluto partecipare e offrire il loro contributo attraverso opere realizzate con tecniche e materiali diversi, dalla pittura alla scultura al mosaico. Questa mostra può essere vista come un’opera ‘unica’ resa tale dal filo conduttore rappresentato dai colori del nostro tricolore”.

Per visitare la mostra e accedere allo spazio espositivo è obbligatorio effettuare la prenotazione dal 3 giugno tramite email al seguente indirizzo: gabinettopresidenteal@regione.emilia-romagna.it. All’ingresso, occorre accreditarsi, indossare la mascherina, igienizzare le mani, mantenere la distanza di sicurezza di due metri dagli altri visitatori, non toccare quadri e superfici. L’apertura al pubblico è prevista sino al 30 giugno dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 18, escluso i festivi.
 

 

Articoli correlati