Arriverà dalla Francia nei prossimi giorni al Museo Nazionale del Paleolitico di Isernia la scultura antropologica del bambino vissuto a Isernia circa 600.000 anni fa, opera della paleo-artista francese di fama internazionale, Élisabeth Daynès, una autorevole esperta, tra le più importanti al mondo, nel difficile processo di ricostruzione degli ominidi. Così come per l’Australopiteco Lucy...

Per visualizzare l'articolo integrale bisogna essere abbonati.

Per sottoscrivere un abbonamento contatta gli uffici commerciali all'indirizzo marketing@agcult.it.

Se invece vuoi ricevere settimanalmente una selezione delle notizie pubblicate da AgCult registrati alla Newsletter settimanale gratuita.
 

Articoli correlati