Sostenere iniziative di promozione, valorizzazione e animazione sul territorio regionale, con particolare riguardo ad ambiti quali quello culturale, sportivo, ambientale, della sostenibilità e dell’inclusione sociale. E’ questo l’obiettivo del bando da 780 mila euro della Regione Lazio che sostiene con contributi a fondo perduto varie tipologie di iniziative.

Tra queste, nell’ambito della cultura, si promuoveranno iniziative per la diffusione della cultura e per la ricerca e la formazione e, nell’ambito della promozione e animazione del territorio, eventi di promozione e valorizzazione delle specificità territoriali. I fondi saranno utilizzati anche nell’ambito dello sport, per iniziative finalizzate alla diffusione, anche fra i giovani, dello sport e dei suoi valori, dei diritti civili, per eventi e iniziative a sostegno dei diritti civili e contro le discriminazioni, e dell’ambiente e della sostenibilità.

Il contributo coprirà il 100% del costo complessivo dell’iniziativa, entro il limite massimo di 35 mila euro. Il bando è a sportello, fino a esaurimento delle risorse.

Le domande di contributo devono essere presentate tramite l’indirizzo PEC incentivi@pec.lazioinnova.it .

DESTINATARI DEL BANDO 

Possono presentare domanda associazioni, comitati legalmente riconosciuti, fondazioni ed enti di diritto privato, legalmente costituiti da non meno di sei mesi, localizzati o con sede nel Lazio e in possesso dei requisiti previsti dalla normativa nazionale per operare con la pubblica amministrazione ed essere beneficiari di contributi. 

Gli enti che potranno presentare domanda dovranno inoltre avere come caratteristica quella di essere senza scopo di lucro. Se svolgono attività commerciale devono rivolgersi a un mercato prettamente locale, in modo che il contributo non falsi o minacci di falsare la concorrenza.

Sono esclusi persone fisiche, partiti o movimenti politici e organizzazioni sindacali.
I progetti presentati da questi soggetti dovranno avere modalità esecutive conformi alle disposizioni vigenti di contenimento della diffusione del Covid-19 (ad es., distanziamento sociale e interpersonale), o comunque essere realizzati utilizzando strumenti digitali.

COSTI AMMISSIBILI

Sono ammissibili i costi sostenuti per la realizzazione dell’iniziativa per la quale si richiede il contributo. Tra questi, l’acquisto di beni non durevoli necessari all’organizzazione e allo svolgimento dell’iniziativa, i costi per l’utilizzo di locali, impianti, strutture, inclusi canoni di noleggio di beni mobili funzionali all’iniziativa e i costi connessi al distanziamento sociale secondo la normativa vigente. Il bando contiene un elenco puntuale di tutti i costi ammissibili.

Tutti i costi rappresentati nel quadro finanziario allegato alla domanda dovranno essere rendicontati. Non sono ammissibili costi relativi all’acquisto di beni durevoli, al personale dipendente coinvolto nell’organizzazione e nello svolgimento dell’iniziativa, liberalità di qualunque genere, rimborsi spese genericamente definiti. 

I costi di realizzazione dovranno essere rappresentati nel dettaglio nel quadro finanziario allegato alla domanda.

Approfondimenti

 

Articoli correlati