La commissione Cultura del Senato ha dato parere favorevole alla proposta della Presidenza del Consiglio dei ministri di confermare al generale dei Carabinieri, Mauro Cipolletta, l’incarico di direttore generale del Grande Progetto Pompei fino al 31 dicembre 2020. La 7a di Palazzo Madama ha dato il via libera, a scrutinio segreto, con 9 voti a favore e 8 astenuti. 

In commissione Cultura della Camera, invece, dopo la relazione svolta dalla deputata Flavia Piccoli Nardelli (Pd), è stato deciso di rinviare il voto ad altra seduta. Il parere dovrà essere espresso entro il 30 giugno. Nel corso del dibattito nella VII di Montecitorio, il presidente della commissione, Luigi Gallo (M5S), ha annunciato che proporrà all’Ufficio di presidenza di svolgere un'audizione di Cipolletta, anche per conoscere i seguiti dati alla risoluzione approvata nel 2018 riguardante la valorizzazione dell'area culturale circostante il sito di Pompei.

Luigi Casciello (FI), pur dicendosi favorevole alla riconferma di Cipolletta, ha spiegato di ritenere discutibile il criterio di scelta di ricorrere ad alti ufficiali dell'Arma dei Carabinieri in chiave di contrasto alla criminalità organizzata. Tale soluzione, sostiene Casciello, “rivela una sorta di pregiudizio nei confronti della regione Campania, in quanto per altri territori non si adopera lo stesso criterio, non tutti gli imprenditori campani sono sospettabili di collusione con la criminalità organizzata e non tutti i Comuni della regione sono infiltrati”. 

L’incarico a Cipolletta, subentrato nel marzo 2018 al generale Luigi Curatoli, è scaduto il 31 dicembre 2019. La figura di direttore generale del Grande Progetto Pompei è stata istituita con decreto legge nel 2013 con il compito di attivare un Contratto istituzionale di sviluppo per la progettazione, la realizzazione e la gestione degli interventi previsti nel piano strategico relativo ai comuni interessati dal piano di gestione del sito Unesco “Aree archeologiche di Pompei, Ercolano e Torre Annunziata”. Inoltre, dovrà seguire, fino al termine, gli ultimi sei cantieri del Grande Progetto Pompei.

 

Articoli correlati