“L’Inda fa un lavoro straordinario da più di un secolo, c’è uno spazio che va oltre il lavoro attuale: in Italia c’è un potenziale dei teatri di pietra pazzesco, che nessuno al mondo può offrire. Alcuni fanno grandi produzioni culturali, altri sono vuoti perché hanno esigenza di recupero, restauro e di gestione. Credo ci sia un grande spazio – senza rinunciare alla vocazione principale dell’Inda - per immaginare di utilizzare il circuito dei teatri di pietra italiani per tenerli legati tra di loro, in una cosa che è veramente unica al mondo”. Lo ha detto il ministro dei Beni culturali, Dario Franceschini, intervenendo alla presentazione del programma dell’Inda di Siracusa 2020. 

 

Articoli correlati