Foto d'archivio

“Oggi abbiamo approvato due emendamenti che ritengo molto importanti per tutelare alcune categorie che forse più di altre hanno subito gli effetti negativi del lockdown per la pandemia. Mi riferisco ai lavoratori intermittenti dello spettacolo. Grazie a quest’emendamento, infatti, allarghiamo la possibilità di accedere all’indennità secondo i criteri già stabiliti per questo settore anche a questa tipologia di lavoratori, che era rimasta esclusa”. Lo dichiara Flavia Piccoli Nardelli, capogruppo Pd in commissione Cultura, a margine dei lavori sul dl Rilancio.

“Il secondo emendamento altrettanto importante - prosegue l'esponente dem - affronta il tema degli spettacoli annullati a causa della pandemia prevedendo un voucher valido 18 mesi, trascorsi i quali se c’è l’impossibilità di utilizzarlo si avrà diritto al rimborso. Inoltre, vengono stanziati ulteriori 30 milioni per consentire la proroga dell’utilizzo della App18, in modo da garantire a tutti i diciottenni lo stesso trattamento; un Fondo di 10 milioni per sostenere i giovani artisti dello spettacolo dal vivo e infine vengono spostati 20 milioni, originariamente previsti per il restauro delle sale cinematografiche a sostegno del cinema italiano. Sono passi importanti a tutela di un mondo che, non dobbiamo mai dimenticarlo, contribuisce a fare grande l’Italia”.

 

Articoli correlati