"'Nulla è perduto' è il titolo della grande rassegna d'arte che come per miracolo si è rinnovata anche nel 2020, dopo il 'lockdown', ed è d'auspicio per la nostra comunità, in particolare per la gente di montagna. Rappresenta infatti un invito implicito a perseguire quel cammino della ripartenza sostenuto dalla Regione fin dall'apertura dalle restrizioni, ma anche per combattere il nichilismo,...

Per visualizzare l'articolo integrale bisogna essere abbonati.

Per sottoscrivere un abbonamento contatta gli uffici commerciali all'indirizzo marketing@agcult.it.

Se invece vuoi ricevere settimanalmente una selezione delle notizie pubblicate da AgCult registrati alla Newsletter settimanale gratuita.
 

Articoli correlati