Con un budget di 2,5 milioni di euro, la Commissione europea ha lanciato una nuova call Music Moves Europe con l'obiettivo di istituire un innovativo programma di sostegno per la ripresa sostenibile dell'industria musicale all'indomani dell’emergenza Covid e di contribuire alla costruzione di un'Europa verde, digitale e resiliente. La call consentirà alla Commissione Ue di rafforzare il suo sostegno alla musica (Music Moves Europe), comprese azioni mirate nell'ambito del prossimo programma Europa creativa.

L'ecosistema musicale europeo appartiene a uno dei segmenti culturali più colpiti dalla pandemia, con un impatto senza precedenti sull'intera filiera. La pandemia e le misure di distanziamento sociale hanno bruscamente escluso tutte le possibilità per gli artisti di esibirsi dal vivo davanti a un pubblico; i locali sono stati chiusi; le prove, le nuove creazioni e i programmi degli artisti in residenza sono stati resi impossibili.

Le significative conseguenze a breve termine della crisi per il settore sono state affrontate con azioni di emergenza e reti di sicurezza a diversi livelli (europeo, nazionale e all'interno del settore). Sono però necessari ulteriori interventi per aiutare il settore a riprendersi in modo più sostenibile, ad adattarsi alle nuove realtà e alle nuove tendenze emergenti e, in ultima analisi, a diventare più resistente.

 

Articoli correlati