Dopo quattro mesi di stop, Palazzo Merulana torna ad accogliere il pubblico con il desiderio "di incontrare nuovamente tutta la città, di superare insieme il momento difficilissimo che il settore culturale sta attraversando e di andare avanti nell’appassionante cammino di scoperte e crescita intrapreso sin dalla sua inaugurazione, grazie alla sinergia tra la Fondazione Elena e Claudio Cerasi e CoopCulture".

La programmazione riparte con la rassegna “Note dal mondo | Festival di musica e intercultura a Palazzo Merulana” nel segno della prosecuzione dell’intenso lavoro, portato avanti costantemente negli ultimi due anni, sui temi della multiculturalità e dell’integrazione attraverso l’arte.  Il Festival, curato da Linea D’arte, prevede un calendario di 11 serate musicali, con artisti di diverse nazionalità che si alterneranno a musicisti italiani in nome della musica intesa come linguaggio universale trai popoli, strumento di abbattimento delle differenze e occasione di riscatto per i giovani talenti artistici.

Dopo l’inaugurazione, i concerti si svolgeranno di giovedì e di venerdì nelle date previste di luglio e settembre, a partire dalle ore 19 fino alle ore 21 sulla Terrazza di Palazzo Merulana, con capienza massima di 60 persone. Serata di chiusura: giovedì 17 settembre 2020.

LETIZIA CASUCCIO

"Oggi vogliamo riaprire con una grande giornata di festa, annunciando due grandi novità. La prima, la famiglia Cerasi ha rielaborato la propria collezione portando nuove opere bellissime che rendo anche più fluido il percorso espositivo, ad esempio la Gorgone di Igor Mitoraj. La seconda è che ci saranno attività culturali molto interessanti sulle altre culture, perché Palazzo Merulana è un luogo aperto, interculturale, aggregativo", ha detto Letizia Casuccio, direttore generale di Coopculture.

Casuccio ha ricordato poi come questo sia stato "un periodo difficilissimo per Palazzo Merulana come per tutti gli operatori culturali perché la pandemia ha colpito tutte le situazioni in cui c'erano aggregazioni culturali. In questi giorni abbiamo anche avuto la grave perdita di Claudio Cerasi".

“NOTE DAL MONDO”

Il Festival si snoderà con artisti affermati e giovani promesse provenienti da diversi Paesi del mondo ma adottati da Roma. “In questa strana estate romana, che non ci consente la stessa libertà di movimento degli scorsi anni per via dell’emergenza sanitaria, il visitatore di Palazzo Merulana potrà mettersi in viaggio con noi verso altri Continenti - afferma Letizia Casuccio, direttore generale di CoopCulture - Potremo così andare alla scoperta di tradizioni e di innovazioni, di suoni e ritmi lontani che si susseguiranno nell'intento di promuovere la diffusione e il dialogo tra le culture e valorizzare le comunità più attive nel nostro territorio. Palazzo Merulana sarà ancora una volta laboratorio di contaminazioni culturali. Le contaminazioni, nella musica come nella vita, sono elementi di emancipazione e di ricchezza interiore”.

L'intera rassegna è dedicata alla memoria di Sèkou Diabatè, mediatore culturale, conduttore radiofonico, griot e grande conoscitore della musica africana, proveniente dalla Costa d'Avorio ma residente da molti anni a Roma, dove ha svolto un'importante opera di integrazione della comunità africana, e tristemente scomparso pochi mesi fa a causa del Covid-19.

PROGRAMMA

LUGLIO 2020:

mercoledì 15 luglio: – Concerto inaugurale: Musiche dal mondo a cura della Stefano Cicconetti Band

giovedì 16 luglio: - Concerto Gruppo MateMusic Band and Crew – Giovani talenti emergenti a cura del Centro Giovani MaTeMu

venerdì 17 luglio: - Concerto Suoni dal Territorio, serata di musiche e ritmi con ensemble dei migliori artisti migranti del territorio a cura dell'Associazione Officina delle Culture.

giovedì 23 luglio: Concerto Gruppo MateMusic Band and Crew – Giovani talenti emergenti a cura del Centro Giovani MaTeMu

venerdì 24 luglio: Concerto musicale Tam Tam morola (Senegal) –Percussioni e strumenti tradizionali a cura dell'Associazione Officina delle Culture.

giovedì 30 luglio: Concerto Gruppo MateMusic Band and Crew – Giovani talenti emergenti a cura del Centro Giovani MaTeMu

venerdì 31 luglio: Concerto Rashmi Bhatt (India) – Musiche e danze indiane a cura dell'Associazione Officina delle Culture

SETTEMBRE 2020:

giovedì 3 settembre: – Contaminazioni Musicali a cura della Stefano Cicconetti Band

venerdì 4 settembre- Concerto di chitarra e 'ngoni di Bifalo Kouyatè (Mali) a cura dell'Associazione Officina delle Culture

giovedì 10 settembre – Concerto NOTE DAL MONDO: Il Jazz e l'arte dell'improvvisazione a cura della Stefano Cicconetti Band 

giovedì 17 settembre Concerto NOTE DAL MONDO: Blues, Soul e Bossa nova a cura della Stefano Cicconetti Band

Tariffe: Biglietto unico: € 5,00. Prenotazione consigliata fino ad esaurimento posti - Diritti di prenotazione 2.00 €. Gratuito per bambini under 7 e possessori Palazzo Merulana Pass e Palazzo Merulana Pass Young in corso di attività. Il biglietto consente la partecipazione al concerto. 

COLLEZIONE CERASI E MOSTRE TEMPORANEE IN CORSO

Per l’accesso alla Collezione Cerasi, rinnovata nel suo allestimento e integrata di nuove opere inedite, e alla mostra “Tina Modotti. L’Eros della Rivoluzione”, gli accessi alle sale espositive sono contingentati e organizzati su turni di ingresso previsti ogni ora dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 19.00, per un massimo di 20 persone alla volta. La Collezione Cerasi e le mostre temporanee in corso sono visitabili fino alle ore 20 (ultimo ingresso alle 19) previo acquisto del biglietto di accesso (Intero €10,00; Ridotto €8,00). Prenotazione consigliata fino ad esaurimento costi. Diritti di prenotazione 2.00 €.

LE MISURE ANTI-COVID

“Note dal mondo” si svolgerà con la massima attenzione al rispetto delle misure anti-Covid, ideali a garantire la sicurezza non solo dei visitatori ma anche di tutto il personale coinvolto nella gestione e organizzazione degli eventi. In questo senso, per accedere alle sale espositive e ai concerti a Palazzo Merulana, è obbligatorio indossare una mascherina che copra naso e bocca. Al loro ingresso, i partecipanti saranno sottoposti alla misurazione della temperatura corporea e per colori i quali questa risulterà superiore ai 37,5°C, l’accesso verrà negato. Sia all’interno delle sale espositive che durante i concerti occorre mantenere la distanza interpersonale di almeno un metro, al fine di evitare assembramenti. Si raccomanda a tutti i partecipanti di seguire e rispettare con attenzione le regole sanitarie, poste a garanzia della salute e della sicurezza di tutti. Queste includono, oltre all’indossare una mascherina che copra naso e bocca, anche l’igienizzazione delle mani tramite una soluzione idroalcolica resa disponibile all’ingresso, e l’utilizzo degli ascensori strettamente consentito a persone con difficoltà deambulatorie o con particolari condizioni di salute che lo suggeriscano che comunque è possibile solo una persona per volta o al massimo quattro se appartenenti allo stesso gruppo familiare.

 

Articoli correlati