"Sono mesi di grande difficoltà per i lavoratori della cultura, in particolare per le produzioni indipendenti. Pensiamo che la Rai, la principale azienda culturale del Paese, debba a pieno svolgere il ruolo di sostegno alle produzioni italiane. Per questo chiediamo che vengano previste quote trasmissive obbligatorie per la musica, l'audiovisivo, lo spettacolo dal vivo, l'arte. Serve ampliare lo...

Per visualizzare l'articolo integrale bisogna essere abbonati.

Per sottoscrivere un abbonamento contatta gli uffici commerciali all'indirizzo marketing@agcult.it.

Se invece vuoi ricevere settimanalmente una selezione delle notizie pubblicate da AgCult registrati alla Newsletter settimanale gratuita.
 

Articoli correlati