“Con l’approvazione della Convenzione di Faro, oggi questo governo mette il sigillo alla svendita del nostro patrimonio artistico e culturale. Dietro l’apparenza delle buone intenzioni, di fatto, si darà la possibilità di censurare la nostra arte se altre comunità o singoli si sentiranno offesi, come ad esempio, la comunità islamica. Il politicamente corretto di Pd e M5S ha introdotto un nuovo oscurantismo e calerà un velo su dipinti e sculture che fanno parte della nostra identità e storia. Ci auguriamo che anche altre forze politiche condividano il nostro giudizio e si oppongano all’approvazione della Convenzione, una minaccia per il futuro e l’integrità del nostro patrimonio culturale”. Così la senatrice Lucia Borgonzoni, responsabile del dipartimento cultura della Lega, commenta la possibile approvazione oggi alla Camera della Ratifica della Convenzione di Faro sul patrimonio culturale.

 

Articoli correlati