L’associazione Unione Orchestre Ballo Italiano e Spettacolo (Unione Obis) proclama lo "stato di agitazione" per il fermo totale dei locali da ballo. “Dal 23 febbraio – si legge in un comunicato - le nostre aziende sono completamente ferme per il divieto delle attività di ballo (sono circa 3.000 le orchestre italiane di musica da ballo), solo le poche deroghe regionali avvenute nei mesi di...

Per visualizzare l'articolo integrale bisogna essere abbonati.

Per sottoscrivere un abbonamento contatta gli uffici commerciali all'indirizzo marketing@agcult.it.

Se invece vuoi ricevere settimanalmente una selezione delle notizie pubblicate da AgCult registrati alla Newsletter settimanale gratuita.
 

Articoli correlati