“La visita aveva l’obiettivo di testimoniare la volontà ferma del Governo di assicurare continuità finanziaria e amministrativa a questo progetto. Un progetto importante per l’opera in sé ma anche per il valore simbolico che assume oggi. Mai come in questi giorni, infatti, l’Europa si sta avvicinando a quell’Europa che veniva pensata a Ventotene e questo ci deve stimolare tutti a impegnarci a non perdere più un minuto di tempo”. Lo ha dichiarato il ministro per il Sud, Giuseppe Provenzano, a margine della visita svolta presso l’ex carcere borbonico di Santo Stefano. Ad accompagnarlo il Commissario Straordinario del Governo per gli interventi di restauro e valorizzazione dell'ex carcere, Silvia Costa. 

Un progetto, ha ricordato Provenzano, “che era finito nel dimenticatoio ma che abbiamo voluto riprendere in maniera decisa. Gli investimenti pubblici che vogliamo attivare – ha quindi sottolineato - devono affiancare a una buona programmazione anche il protagonismo dei luoghi e delle persone che li abitano”. 

 

Articoli correlati