“Isernia aveva perso la sua identità perché l’aumento esponenziale della popolazione è avvenuto prevalentemente con gente non originaria di Isernia e avevamo dimenticato per 50 anni le nostre tradizioni. Oltre al fatto che il terremoto del 1984 ha comportato un allontanamento degli isernini dal centro storico”. Lo ha detto Eugenio Kniahynicki, assessore al Turismo e alla Cultura del Comune...

Per visualizzare l'articolo integrale bisogna essere abbonati.

Per sottoscrivere un abbonamento contatta gli uffici commerciali all'indirizzo marketing@agcult.it.

Se invece vuoi ricevere settimanalmente una selezione delle notizie pubblicate da AgCult registrati alla Newsletter settimanale gratuita.
 

Articoli correlati