Il ministro dei Beni culturali, Dario Franceschini, provvederà “a breve termine” alla nomina dei componenti del consiglio di amministrazione della Fondazione del Museo Richard Ginori di competenza del Mibact. Lo ha annunciato la sottosegretaria ai Beni culturali, Anna Laura Orrico, rispondendo in commissione Cultura della Camera a un’interrogazione del deputato Gabriele Toccafondi (Iv). 

In merito al quadro dei lavori e alla tempistica per la realizzazione del nuovo Museo delle Porcellane della Richard Ginori a Sesto Fiorentino, Orrico ha spiegato: “Invitalia, in qualità di Centrale di Committenza per conto della Direzione regionale Musei della Toscana, ha pubblicato, il 24 marzo 2020, un bando di gara per l'affidamento dei servizi di verifica di vulnerabilità sismica, progettazione definitiva ed esecutiva afferenti all’intervento di Restauro e risanamento conservativo del Museo. Lo scopo dell’intervento è quello di consentire la parziale riapertura del museo, che presuppone l’adeguamento degli ambienti, la sostituzione degli impianti tecnologici e interventi strutturali e di consolidamento, limitatamente ad una porzione del piano terra di circa 800 mq”. 

Adesso, ha aggiunto Orrico, “la suddetta gara si è conclusa. La Direzione regionale Musei Toscana ha quindi ricevuto lo scorso 7 ottobre da parte di Invitalia S.p.A., la nota di efficacia dell'aggiudicazione dell'incarico di progettazione esecutiva, per 95 mila euro, dei lavori. La Direzione regionale, pertanto, potrà procedere in tempi brevi all'affidamento dell'incarico allo studio di progettazione aggiudicatario della gara. A questa fase seguirà la progettazione esecutiva e un nuovo bando di gara per i lavori che riguarderanno il pianterreno dell'edificio. Successivamente si procederà ai lavori definitivi al secondo piano destinato ad ospitare il vero e proprio museo”. 

 

Articoli correlati