“Siamo veramente sorpresi, abbiamo avuto decine di milioni anche quest’anno che sono stati raccolti con l’Art Bonus, anche nei mesi bui del lockdown: una dimostrazione di come questa misura sia ormai una norma entrata nel dna delle istituzioni culturali e nel dna di una serie di donatori”. Lo ha sottolineato Carolina Botti (Ales Spa – Referente Art Bonus per il Mibact), intervenendo al...

Per visualizzare l'articolo integrale bisogna essere abbonati.

Per sottoscrivere un abbonamento contatta gli uffici commerciali all'indirizzo marketing@agcult.it.

Se invece vuoi ricevere settimanalmente una selezione delle notizie pubblicate da AgCult registrati alla Newsletter settimanale gratuita.
 

Articoli correlati