La commissione Cultura del Parlamento europeo si riunirà il 26 e il 27 ottobre. Lunedì 26 dalle 18 gli eurodeputati voteranno su due relazioni (risultati della votazione martedì): proposta di modifica delle norme sulle Capitali europee della cultura, a seguito di ritardi o rinvii causati dalla pandemia (relatrice per la posizione del PE è Željana Zovko); costituire un'eredità politica utile per l'Anno europeo del patrimonio culturale (relatore Dace Melbārde). Si svolgerà poi la votazione sull’approvazione del progetto di parere sulla definizione di una strategia dell'UE per il turismo sostenibile (per la commissione TRAN, relatore Dace Melbārde). Martedì 27, invece, si terrà uno scambio di opinioni con Mariya Gabriel, Commissaria europea per l'innovazione, la ricerca, la cultura, l'istruzione e la gioventù, sul nuovo Bauhaus europeo, annunciato nei giorni scorsi dalla presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, spiegando che si tratta di “un ponte tra il mondo della scienza e della tecnologia e il mondo dell'arte e della cultura”. La commissione Cultura del PE ospiterà poi da remoto i rappresentanti del governo ungherese, nonché l'amministrazione attuale e precedente e gli studenti dell'Università ungherese di teatro e cinema, per chiarire la situazione che ha causato le proteste studentesche diffuse nel paese a seguito del cambiamento della struttura di governo nell'università.

 

Articoli correlati