“Siamo molto contenti perché la nostra è la candidatura di una città che non è nota come città di cultura ‘tout court’, ma che ha deciso di scommetterci sopra per trasformarsi”. Lo ha detto Paolo Marasca, assessore alla Cultura del Comune di Ancona, commentando con AgCult la notizia che il capoluogo marchigiano è tra le dieci città finaliste per diventare Capitale italiana della...

Per visualizzare l'articolo integrale bisogna essere abbonati.

Per sottoscrivere un abbonamento contatta gli uffici commerciali all'indirizzo marketing@agcult.it.

Se invece vuoi ricevere settimanalmente una selezione delle notizie pubblicate da AgCult registrati alla Newsletter settimanale gratuita.
 

Articoli correlati