“Cantica21 è un’ulteriore testimonianza della sinergia tra Maeci e Mibact, una collaborazione molto positiva e fruttuosa a sostegno dell’arte e della creatività contemporanea. È un’operazione di sistema che non vogliamo si concluda con questo esperimento ma che vogliamo proseguire per accompagnare il talento italiano all’estero e per creare delle collaborazioni di medio-periodo tra gli artisti e le città dove le loro opere saranno temporaneamente esposte”. Lo ha sottolineato la viceministra degli Esteri, Marina Sereni, intervenendo alla conferenza stampa di presentazione dei vincitori di “Cantica21. Italian Contemporary Art Everywhere”, il progetto di committenza pubblica a sostegno della produzione di opere d’arte contemporanea promosso dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI) – Direzione Generale per la Promozione del Sistema Paese e dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo (MiBACT) – Direzione Generale Creatività Contemporanea.

“Oggi – ha spiegato la Sereni - non è un punto d’arrivo ma un punto di partenza, abbiamo chiesto ad una giuria di alto livello di selezionare queste 45 opere che faranno parte della prima mostra diffusa di arte italiana contemporanea nel mondo. Il progetto non solo arricchisce le collezioni pubbliche dei musei italiani ma vuole aprire una collaborazione costante tra gli artisti e le città dove saranno ospitate le loro opere. Cantica21 è anche una delle iniziative messe in campo per sostenere gli operatori di questo settore nell’attuale congiuntura storica: in 9 mesi abbiamo commissionato 90 prodotti culturali del tutto inediti e originali nei settori dell’arte contemporanea, dello spettacolo dal vivo e dell’audiovisivo, a fronte di oltre 700 proposte ricevute”. 

“Questo corpo di prodotti originali saranno valorizzati all’estero attraverso la rete delle ambasciate, dei consolati e degli Istituti italiani di cultura. Nell’immediato è probabile che la fruizione di questi prodotti sarà da remoto ma quando la pandemia ce lo consentirà, pensiamo che sarà importante far viaggiare fisicamente questo talento italiano nel mondo. Tutte queste iniziative ci permettono di raccontare al pubblico straniero l’Italia di oggi, di promuovere non solo l’arte ma anche il paese nel suo insieme. Sono opere che raccontano l’Italia di oggi e che prefigurano la capacità di pensare al futuro, un paese che non si è fermato davanti all’emergenza sanitaria e che non ha mai smesso di fare cultura”, ha concluso la viceministra.

Cantica21 vuole incentivare le capacità ideative e il lavoro degli artisti italiani sostenendoli sul piano internazionale attraverso una mostra d’arte diffusa che avrà luogo negli Istituti Italiani di Cultura, nelle Ambasciate e nei Consolati italiani. L’obiettivo del progetto è veicolare un’immagine autentica dell’Italia del XXI secolo, costruendo una nuova e più forte narrazione attraverso il contemporaneo.

 

Articoli correlati