Sui fondi cartografici, eterogenei per natura, provenienza, finalità e tecniche di rappresentazione, in cui si accentua la naturale vocazione interdisciplinare di ogni fondo cartografico, l'Archivio di Stato di Genova ha avviato il progetto “Topographia”. Finanziato dalla Compagnia di San Paolo, l’iniziativa ha portato alla digitalizzazione di gran parte del patrimonio cartografico dell’Archivio. Sono consultabili online sul portale dedicato le riproduzioni digitali ad alta risoluzione e le schede descrittive di oltre 4000 mappe manoscritte provenienti dai seguenti fondi archivistici: Raccolta tipi disegni e mappe, Catasto napoleonico, Genio civile di Genova.

“Topographia” è un progetto integrato che intende affrontare tutti gli aspetti connessi alla conservazione, alla fruizione e alla valorizzazione della cartografia storica: il restauro, che comprende un innovativo metodo di intelaiatura delle carte di grande formato; la progettazione e costruzione di uno specifico contenitore che consente l'esposizione e la consultazione delle carte; il riordinamento, che ha come obiettivo principale il ripristino del vincolo, restituendo l'apparato grafico alla documentazione cui apparteneva, al contesto storico, alle procedure amministrative in cui si è formato; la digitalizzazione ad alta definizione che evita, nella maggior parte dei casi, la consultazione diretta degli originali.

La schedatura, basata su un modello di scheda originale, dotata di collegamento ipertestuale all'immagine, è informatizzata attraverso il programma Arianna e veicolata in ambiente web da un software (Arianna web) appositamente personalizzato e collegato ai sistemi informativi nazionali. Una specifica modifica al programma “Divenire” dell'Archivio di Stato di Venezia consente di affiancare al normale percorso archivistico l'accesso diretto alle immagini organizzate per gruppi omogenei con una visione “a galleria”.

 

Articoli correlati