“A Viso Aperto” è il docufilm girato durante il lockdown tra marzo e giugno 2020 quando la prima ondata del Covid19 ha colpito le zone rosse dell’Italia. Paura ed incertezza erano sentimenti ricorrenti ed è così che il regista insieme agli autori hanno voluto documentare quei mesi che hanno cambiato il destino del nostro Paese. Il film, nato da un’idea di Luigi Crespi con la regia di Ambrogio Crespi ha un filo conduttore esclusivo che è la musica originale dell’avvocato Francesco Paolo Sisto con la direzione e gli arrangiamenti del maestro Michele Nitti. Due uomini, professionisti e deputati al tempo stesso, il primo di Forza Italia il secondo del gruppo Misto, che in comune hanno la terra, la Puglia, ma anche l’amore e la passione per la musica, come si vede/sente nel videoclip “A Viso Aperto” realizzato al Forum Village di Roma, uno dei più noti e prestigiosi studi di registrazione fondato da Ennio Morricone.

Le immagini ripercorrono, attraverso i droni, le città deserte di quei giorni; luoghi dove la vita solitamente scorre in modo frenetico, improvvisamente privi di vitalità, come se le lancette del tempo si fossero fermate. Una fotografia di un'Italia mai vista. Un presente storicizzato con immagini inedite ed una musica avvolgente ed originale che accompagna le emozioni. Il docufilm è prodotto da Index Production by PSC – Proger Smart Communication e Cineteca Milano.
 

 

Articoli correlati