“Biblioteche e archivi di stato tornano ad essere aperti in forma piena. È una buona notizia per i tanti fruitori appassionati ma lo è soprattutto per moltissimi studenti, dottorandi e studiosi. La chiusura dei luoghi dove si fa ricerca sui documenti originali ha penalizzato soprattutto l’utenza di specialisti provenienti dal mondo accademico. Medievisti, società storiche e Giunta Centrale...

Per visualizzare l'articolo integrale bisogna essere abbonati.

Per sottoscrivere un abbonamento contatta gli uffici commerciali all'indirizzo marketing@agcult.it.

Se invece vuoi ricevere settimanalmente una selezione delle notizie pubblicate da AgCult registrati alla Newsletter settimanale gratuita.
 

Articoli correlati