L'esclusione della Rai dal progetto della prima piattaforma digitale italiana della cultura "risulta quanto meno incomprensibile" dal momento che l'azienda di Viale Mazzini "resta uno dei principali veicoli di trasmissione culturale dell'Italia". Lo scrive il presidente della commissione di Vigilanza Rai, Alberto Barachini, in una lettera inviata al titolare del Mibact, Dario Franceschini. ...

Per visualizzare l'articolo integrale bisogna essere abbonati.

Per sottoscrivere un abbonamento contatta gli uffici commerciali all'indirizzo marketing@agcult.it.

Se invece vuoi ricevere settimanalmente una selezione delle notizie pubblicate da AgCult registrati alla Newsletter settimanale gratuita.
 

Articoli correlati