Un contributo a fondo perduto in favore dei teatri, in considerazione dell’emergenza epidemiologica COVID-19, “che sta determinando evidenti difficoltà economiche e sociali”. Questo l’oggetto del nuovo bando messo a punto dalla Regione Lazio che ha previsto un apposito stanziamento straordinario e una tantum a sostegno del settore. L’importo complessivo destinato al finanziamento è di 1.300.000 euro.

La domanda di contributo dovrà essere inoltrata, pena l’esclusione, entro e non oltre il 21 dicembre 2020 a mezzo Posta Elettronica Certificata (P.E.C.) all’indirizzo: sostegnocultura.laziocrea@legalmail.it.

I soggetti che presenteranno domanda non potranno partecipare anche agli avvisi riguardanti il sostegno delle associazioni culturali del Lazio e dei cinema del Lazio.

SOGGETTI AMMESSI E REQUISITI 

Beneficiari dei contributi sono i gestori di teatro, che si occupino in modo continuativo dell’organizzazione e programmazione di attività di teatro, musica e danza (programmazione nell’ambito dello spettacolo dal vivo). 

Alla data di pubblicazione dell’avviso, i beneficiari devono avere sede legale nella Regione Lazio, non essere partecipati e/o gestiti direttamente da enti territoriali o altri enti pubblici e devono essere stati costituti da almeno due anni. I richiedenti devono essere in regola con il versamento dei contributi previdenziali, muniti delle autorizzazioni previste dalla normativa vigente di pubblico spettacolo, avere la disponibilità giuridica (a qualsiasi titolo) sulla base di un contratto in corso di validità, stipulato e regolarmente registrato, di un teatro. Nello specifico, i teatri suddetti devono essere situati nel territorio della Regione Lazio e di proprietà pubblica o privata. 

I richiedenti devono inoltre aver svolto nel suddetto teatro documentata attività professionistica di spettacolo dal vivo (teatro, musica, danza) da almeno un anno comprovata dai borderò S.I.A.E. per l’anno 2019. Per teatri situati all’interno del territorio di Roma Capitale, si richiedono un minimo di 60 giornate di programmazione; per teatri situati nei restanti Comuni della Regione Lazio ne vengono richieste 40.

ASSEGNAZIONE DEI CONTRIBUTI

L’assegnazione dei contributi ai singoli beneficiari sarà determinata in base al numero dei posti in agibilità destinati a teatro, musica, danza, come risultante da un idoneo e valido certificato rilasciato dalle autorità competenti. In particolare: da 101 a 200 posti in agibilità verranno assegnati 12 mila euro; da 201 a 300 posti in agibilità 17 mila euro; da 301 a 500 posti in agibilità 26 mila euro; da 501 a 1.000 posti in agibilità 40 mila euro; oltre 1.000 posti in agibilità 53 mila euro.

 

Articoli correlati