Associazioni culturali e Associazioni di Promozione Sociale (APS), anche appartenenti al Terzo Settore, sono le destinatarie dei contributi a fondo perduto messi a disposizione dalla Regione Lazio con un nuovo bando con scadenza fissata al 21 dicembre 2020. Alle associazione si richiede che siano attive nella promozione artistica e culturale, nella produzione e/o nella formazione. 

La modalità di erogazione del contributo, specifica il bando, è a sportello, pertanto, all’esito dell’istruttoria, LAZIOcrea S.p.A. erogherà i contributi in favore dei soggetti aventi titolo seguendo l’ordine cronologico delle domande, fino ad esaurimento dell’importo stanziato dalla Regione Lazio. 

La domanda di contributo dovrà essere inoltrata, pena l’esclusione, entro il 21 dicembre 2020, a mezzo P.E.C. all’indirizzo di Posta Elettronica Certificata (P.E.C.) sostegnoassociazioniculturali.laziocrea@legalmail.it.

IMPORTO DEL CONTRIBUTO 

Le Associazioni culturali e Associazioni di Promozione Sociale possono presentare una sola domanda per una delle seguenti categorie: 5.500 euro per i soggetti che organizzino attività culturali e artistiche ma che non abbiano anche la gestione di spazi deputati all’esecuzione delle predette attività; 9 mila euro in favore di soggetti che, oltre ad organizzare attività culturali e artistiche, sostengano anche il costo derivante dalla gestione (locazione, comodato, concessione) di uno spazio polifunzionale deputato all’esecuzione delle predette attività. 

Il limite massimo destinato dalla Regione Lazio al finanziamento complessivo di tutte le domande selezionate è pari ad 4 milioni di euro. 

REQUISITI DI ACCESSO AI CONTRIBUTI

Beneficiari dei contributi sono le Associazioni Culturali e le Associazioni di Promozione Sociale (APS), anche appartenenti al Terzo Settore, attive nella promozione artistica e culturale, nella produzione e/o nella formazione. Alla data di pubblicazione dell’avviso della Regione Lazio, tali soggetti devono possedere dei requisiti generici e dei requisiti specifici per accedere alle due tipologie di importo previste.

Per quanto riguarda i requisiti generici, i soggetti che intendono accedere ai contributi devono essere regolarmente costituiti da almeno due anni, avere sede nel territorio della Regione Lazio, avere nelle proprie finalità statutarie lo svolgimento di attività culturali e artistiche e non svolgere, da atto costitutivo o da statuto, attività aventi fine di lucro. In caso di svolgimento di attività commerciale, è necessario che le attività svolte siano destinate alle comunità locali, che non hanno rilevanza economica e/o non incidono sugli scambi degli Stati membri dell’Unione Europea. I soggetti devono poi essere in grado di comprovare adeguatamente di aver svolto nel periodo dal 1° gennaio 2019 al 31 dicembre 2019 almeno 50 giornate di attività di promozione artistica e culturale, produzione e/o formazione.

I soggetti devono essere in regola con le autorizzazioni necessarie per l’esercizio delle attività e con le certificazioni richieste dalle norme vigenti.

 

Articoli correlati