Foto dall'Huffington Post - Teodoro De Giorgio, storico dell'arte

Nessun atto vandalico ha danneggiato il leone della fontana dei Quattro Fiumi di piazza Navona a Roma scolpito da Gian Lorenzo Bernini. E’ stata l’usura di un perno metallico a determinare - il 18 agosto scorso - il distacco di una porzione del muso dell’animale di pietra posto su un lato della fontana tra le personificazioni dei fiumi Gange e Nilo. E già dalla prossima settimana sono i programma gli interventi di ripristino della scultura. La denuncia del danneggiamento era stata ospitata a fine dicembre sulle colonne dell’Huffington Post online e rimbalzata rapidamente sui social e su alcuni blog. Ora la Sovrintendenza Capitolina scioglie il mistero e chiarisce: “I frammenti si sono distaccati il 18 agosto per l’usura di un perno metallico di ancoraggio e non per un atto vandalico. Sono stati recuperati immediatamente dai nostri tecnici e sono in laboratorio per essere preparati per l'intervento di riadesione previsto dal 13 gennaio”.
 

 

Articoli correlati