ICOM Italia, pur tenendo conto delle esigenze di contenimento della pandemia, ritiene “irragionevole - nelle condizioni di assoluta sicurezza garantite ai visitatori dai protocolli adottati dai musei - consentirne l'apertura solo nei giorni feriali e solo nelle zone gialle”. Lo dichiara ad AgCult Adele Maresca Compagna, presidente di Icom Italia, all’indomani dell’adozione del nuovo Dpcm che dispone, tra le altre misure, anche la possibilità per i musei all'interno delle zone gialle di poter riaprire nei giorni feriali e a condizione che vengano rispettate tutte le norme per evitare la trasmissione del virus Covid-19. “Le comunità - aggiunge la presidente di ICOM Italia - hanno necessità di poter recuperare il benessere psicofisico potendo godere responsabilmente dei luoghi delle cultura quanto più possibile”. Infine, “la perdurante incertezza sulle prospettive di funzionalità, basate su indici rilevati di settimana in settimana, impedirà inoltre una realistica programmazione delle attività e dei servizi da erogare e quindi una positiva inversione di tendenza in termini di occupazione e di incisività culturale e sociale”.

 

Articoli correlati