“Più volte si è tentato di riorganizzare il quadro sanzionatorio penale a tutela del nostro patrimonio culturale, ma i progetti riformatori non hanno superato la fase dell’esame da parte delle commissioni parlamentari. L’esigenza riformatrice è stata tentata, da ultimo, con il disegno di legge presentato nella scorsa legislatura dal Ministro per i beni culturali e per il turismo Franceschini...

Per visualizzare l'articolo integrale bisogna essere abbonati.

Per sottoscrivere un abbonamento contatta gli uffici commerciali all'indirizzo marketing@agcult.it.

Se invece vuoi ricevere settimanalmente una selezione delle notizie pubblicate da AgCult registrati alla Newsletter settimanale gratuita.
 

Articoli correlati