Si avvicina il momento in cui Pompei avrà il suo nuovo direttore. La Commissione guidata da Marta Cartabia ha infatti selezionato, sulla base dei profili tecnico scientifici, la short list dei dieci candidati alla guida del parco archeologico campano. All'inizio di febbraio saranno chiamati a colloquio con la giuria che dovrà poi indicare al ministro per i Beni culturali Dario Franceschini una terna. Tra questi tre nomi, lo stesso Franceschini dovrà scegliere il successore di Massimo Osanna, oggi alla guida della Direzione generale Musei del Mibact e che mantiene ancora l’interim del sito archeologico. Tutta la procedura dovrebbe concludersi entro il 31 marzo. Tra i dieci finalisti uno straniero, ma solo di origine visto che dal 15 luglio dell’anno scorso è anche italiano: si tratta di Gabriel Zuchtriegel, attualmente direttore del Parco archeologico di Paestum, che l’estate scorsa ha giurato davanti al sindaco di Matera Raffaello De Ruggeri acquisendo la cittadinanza italiana.

In questi giorni, la Commissione di valutazione nell'ambito della procedura di selezione pubblica internazionale per il conferimento dell’incarico di direttore del Parco archeologico di Pompei ha definito la lista dei dieci finalisti e ha dato mandato al presidente di predisporre il calendario per lo svolgimento dei colloqui, che sarà trasmesso ai candidati ammessi alla nuova fase della procedura. I colloqui si terranno nei giorni 10 e 11 febbraio 2021 presso la sede del Ministero a Roma.

I CANDIDATI

I candidati che hanno superato la prima selezione tra le 44 richieste presentate sono professionisti del settore già molto noti. In ordine alfabetico: Di Pasquale Giovanni, Guidobaldi Maria Paola, Parello Giuseppe Carmelo, Picone Renata, Rinaldi Federica, Serlorenzi Mirella, Sirano Francesco, Talamo Pierfrancesco, Volpe Giuliano, Zuchtriegel Gabriel.

LA COMMISSIONE

La commissione è presieduta da Marta Cartabia, Presidente emerita della Corte costituzionale e professoressa ordinaria di diritto costituzionale alla Bocconi, e ne fanno parte: Luigi Curatoli, Generale dell’Arma dei carabinieri, già Direttore del Grande progetto Pompei; Carlo Rescigno, Accademico dei Lincei, professore ordinario di archeologia classica nella Università degli studi della Campania “L. Vanvitelli”; Andreina Ricci, già professoressa ordinaria di metodologia e tecnica della ricerca archeologica nell’Università di Roma “Tor Vergata”; Catherine Virlouvet, professoressa emerita nell’Università d’Aix-Marseille, già direttrice della École française di Roma.

 

Articoli correlati