Via libera all'unanimità dalla commissione Cultura del Senato al disegno di legge che conferisce il titolo di “Monumento nazionale” all'ex Campo di prigionia di Servigliano, oggi “Parco della Pace”, in provincia di Fermo. Il provvedimento era in sede redigente, questo significa che una volta in Aula ci sarà una lettura veloce perché sarà votato solo il complesso della legge e non i singoli articoli.

Primo firmatario del ddl è Francesco Verducci (Pd), vicepresidente della 7a commissione di Palazzo Madama, ma al testo hanno apposto le proprie firme anche la senatrice a vita Liliana Segre, Andrea Marcucci (Pd), Gianluca Perilli (M5S), Davide Faraone (Iv), Loredana De Petris (Leu), Julia Unterberger (Autonomie), Anna Maria Bernini (Fi), Luca Ciriani (Fdi) e Massimiliano Romeo (Lega).

"Sono estremamente soddisfatto, la firma della senatrice Segre, che ha visitato il Campo di prigionia, è molto importante, dà un valore simbolico al disegno di legge", commenta Verducci con AgCult. "C'è bisogno di rafforzare la memoria nel nostro Paese, nel momento in cui è spesso sotto attacco - aggiunge -. Il rischio dei totalitarismi è sempre presente. Per questo è rilevante anche il fatto che tutti i rappresentati dei partiti, all'unanimità, abbiano sottoscritto il provvedimento. Adesso l'auspicio è che approdi al più presto in Aula".
 

 

Articoli correlati